Buste di plastica: in UE si discute nuova normativa

Il Ministro dell’Ambiente italiano Gian Luca Galletti annuncia che si prenderanno nuove disposizioni a livello europeo in merito alla produzione e utilizzo delle buste di plastica. Obiettivo del dibattito, dall’esito non scontato, la riduzione progressiva della circolazione in Europa dei sacchetti di plastica.

La Commissione ha avanzato perplessità sul margine di flessibilità nell’applicazione della normativa lasciato ai governi. Se i 28 sono pronti ad accollarsi il rischio, in ogni caso di violazione delle nuove regole l’esecutivo Ue attiverà le procedure d’infrazione.

Ora la discussione passa la al Consiglio Ue, sotto la guida della presidenza di turno italiana. Le nuove regole prevedono l’obbligo per gli Stati membri di scegliere se attuare una o entrambe le opzioni: imporre un prezzo ai sacchetti di spessore inferiore a 0,05 millimetri entro la fine del 2017, oppure scegliere il target di riduzione, cioè un consumo di 90 sacchetti pro capite entro il 2019 e di 40 pro capite entro il 2025.

Toccherà alla riunione dei rappresentanti dei 28, venerdì prossimo, mettere il sigillo a questo accordo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...