Servizi di autonoleggio più trasparenti in UE

Negli ultimi due anni i centri europei per la tutela dei consumatori hanno notato un aumento delle denunce relative al servizio del noleggio auto. In Europa si è passati da 1.050 denunce nel 2012 a 1.750 nel 2014. Le autorità nazionali per la tutela dei consumatori, coordinate dall’Autorità britannica garante della concorrenza e dei mercati (CMA), hanno avviato un dialogo con le cinque principali aziende di autonoleggio operanti nell’UE Avis-Budget, Enterprise, Europcar, Hertz e Sixt.

A seguito di tale confronto le aziende coinvolte hanno deciso di conformare maggiormente le rispettive prassi ai requisiti in materia di protezione dei consumatori fissati nella normativa europea, alle norme sulle pratiche commerciali sleali e sulle clausole abusive. I consumato potranno quindi contare su informazioni più chiare in materia di polizze assicurative e di opzioni sul carburante, insieme ad una gestione più equa dei danni e a prezzi più trasparenti.

L’associazione europea di categoria Leaseurope, che ha preso parte al dialogo, ha inoltre accettato di sviluppare ulteriormente le sue linee guida pratiche per l’intero settore dell’autonoleggio. Le aziende del comparto stanno progressivamente implementando gli impegni presi, che dovrebbero essere applicati in buona parte entro la fine del 2015.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...